giovedì 6 dicembre 2007

ALBERO DI NATALE O PORTACIOCCOLATINI?




Oggi vi voglio mostrare due alberelli che abbiamo creato io e la mia piccola Sofia l'altro pomeriggio.
Volevo fare con lei qualcosa di semplice ma simpatico e mi ricordavo di avere visto su un libro per bambini qualcosa del genere.
Quindi abbiamo preso due cilindri di cartone (l'interno dei rotoli di carta per internderci) li abbiamo chiusi da un lato e li abbiamo ricoperti con della carta da pacchi.





Dopo di chè abbiamo ritagliato due semicerchi di cartoncino e li abbiamo decorati come meglio ci piaceva. Sofia ha decorato quello piccolo.








Infine abbiamo chiuso con la colla il semicerchio a forma di cono e per tenerlo fermo sul cilindro abbiamo passato nel buco sopra al cono un cordondino (lungo almeno il doppio del tubo) nel quale abbiamo fatto passare una grande perla (per non farla passare dal buco) e poi abbiamo fermato con due punti metallici le due parti finali del cordoncino sull'estremità del tubo.

Non so se mi sono spiegata bene ma il risultato è questo.





Noi ci abbiamo messo dentro caramelle e cioccolatini e può essere anche un'idea carina da regalare. Inutile dire che Sofia era entusiasta del risultato finale ed ora per l'asilo dobbiamo fare un angioletto da attaccare all'albero della scuola con una bottiglietta di yogurt.
Sofia è già pronta per il lavoretto e appena l'avremo terminato lo faremo vedere qui.

4 commenti:

Daniela ha detto...

Ma che belli!!!!!! Siete state davvvero brave!!!
Sono troppo simpatici e.....confessa! ti sei divertita più tu di Sofia, lo so!!!

Manu ;-) ha detto...

idea molto carina!!!!!

vorrei avere due femmine per avere la scusa di andare a vedere le Winx!!!!!!!!!!!!

chiarab ha detto...

Per Manu:
Infatti adoro avere una bambina.
Non ti nascondo che a volte bambole e cartoni piacciono più a me che a lei!

Marevan ha detto...

Ma che bello questo alberello, davvero simpatico.
P.S: Al prossimo meeting bolognese ti chiamiamo di sicuro. Mandami la tua mail a questo indirizzo: marevan60@gmail.com